Rifugio Chabod


apertura primaverile 17 marzo- 13 maggio

 

apertura estiva  1 giugno -26 settembre

 

a presto!

 

 

 

info@rifugiochabod.com

+39 0165 95574

Raccomandazioni

Le indicazioni sulle difficoltà sono tratte dalla "SCALA DELLE DIFFICOLTA" utilizzate dal Club Alpino Italiano.
I tempi di percorrenza ove segnalati sono indicativi per Escursionisti-Alpinisti mediamente allenati.
Si raccomanda per tutti i percorsi che si sviluppano su ghiacciai l'OBBLIGO dell'uso della corda, piccozza e ramponi e la buona conoscenza delle tecniche di assicurazione.
Inoltre nella pratica dello Scialpinismo l'uso dell'ARVA, della sonda e la pala da neve, attrezzi obbligatori per un autosoccorso nel caso di valanghe.
Si consiglia inoltre per una bella escursione di usufruire delle prestazioni delle Guide di Alta Montagna UVGAM, figure professionali con preparazione tecnica-alpinistica e buone conoscenze locali naturalistiche e geografiche in grado di condurvi con esperienza e sicurezza alla scoperta del severo ambiente alpino.
L'abbigliamento deve essere consono al tipo di escursione che si vuole fare , anche quando ci si appresta a raggiungere una meta classificata facile si deve tenere conto della variabilità del clima montano e dunque nello zaino non devono mai mancare i guanti, un berretto, occhiali da sole e creme protettive.Le calzature vanno scelte con oculatezza, una bella suola di "vibram" ci aiuterà a non scivolare sui percorsi bagnati e soprattutto si consiglia di indossare scarponi già "collaudati".Inoltre l'uso dei bastoncini facilita sia la salita che la discesa e una torcia elettrica può far tornare il sorriso nel caso di un rientro a valle notturno o durante i pernottamenti nel rifugio.
Nel rifugio è consigliato l'uso del sacco lenzuolo che permette una protezione igienico-sanitaria e che contribuisce a risparmiare risorse preziose (acqua e detersivo ) Si può acquistare direttamente in rifugio sia il sacco lenzuolo di cotone, utilizzabile sempre, sia il sacco monouso in tessuto non tessuto.
Il cellulare trova sempre un buon impiego anche se non abbiamo una copertura rete totale durante le nostre escursioni.
Per attivare il soccorso alpino in caso di necessità si deve chiamare il numero telefonico 118, altrimenti ci si rivolge direttamente al gestore del rifugio che provvederà a farlo intervenire.
Il gestore, essendo presente sul posto è sempre in grado di fornire informazioni su svariati argomenti connessi alla vita in rifugio e sulle varie escursioni in montagna.Chiaramente quando si soggiorna in un rifugio bisogna attenersi alle regole che vigono nel Rifugio stesso. Prima di tutto, il rispetto verso l'ambiente, gli spazi che si condividono con altri escursionisti-alpinisti, e la regola base sul silenzio tassativo alle h. 22.00 visto che ci si alza prima dell'alba per affrontare le varie ascensioni.
Ultima raccomandazione ma non meno importante è quella della prenotazione per il pernottamento, telefonare prima di organizzare qualsiasi escursione accertandosi della disponibilità per la sera stabilita. (0165 95574)